© 2017 Cesare Di Cola.
All rights reserved.

Logo di Vittorio Giardino

Privacy Policy

Risonanze di Gianni Pezzani

gen 7

Testo introduttivo del volume fotografico Dimore del Paesaggio di Cesare Di Cola
«Se c’era un luogo di cui ignoravo l’esistenza e che ora ho la certezza di averlo vissuto, un luogo a me misterioso ma che ospita il mio peregrinare nei sogni come ambiente delle mie storie immaginarie è Castelnuovo di Porto, quello di Cesare Di Cola, quello delle sue immagini fotografiche.

Leggi tutto

Recensione di Marina Gallinelli. Fotografia, Castelnuovo di Porto

feb 15

Marina Gallinelli (storica del territorio castelnuovese e autrice del volume Cronache dei santi e delle confraternite a Castelnuovo di Porto)
Dimore del Paesaggio. Visioni erranze risonanze
«[…] un racconto fotografico del nostro paese visto da un'altra prospettiva. Scorci insoliti ma anche gli stessi che sembra però di vedere per la prima volta. Un viaggio meticoloso nella storia, nella natura e nelle parti più ferite del nostro territorio.

Leggi tutto

Scatole e memorie - Archivio fotografico Di Cola (Cosenza)

dic 16

Rovistando nell'archivio di Giuliano Di Cola, «(Ascoli Piceno, 1941), fotoreporter della società italiana nell’epoca del benessere, ma anche lungimirante testimone della civiltà contadina calabrese, prima del passaggio all’industrializzazione» (Marco Bonsanto in Dimore del Paesaggio. Visioni erranze risonanze).

Leggi tutto

Presentazione del libro fotografico. Legambiente, Castelnuovo di Porto

dic 2

Vi aspetto numerosi l’otto dicembre a Castelnuovo di Porto (Rm) nella piazza Vittorio Veneto, presso lo stand di Legambiente, nell’ambito della manifestazione “Accendiamo una stella”, organizzata dall’ASD Naturalmente Castelnuovo. Presso il gazebo del circolo 'Castelnuovo di Porto' di Legambiente, si parlerà del volume Dimore del Paesaggio. Sconto del 30% per gli iscritti al circolo

Leggi tutto

Stampe fin art su carta in fibra di cotone o alpha-cellulosa baritata

nov 20

«[...] con queste immagini, Cesare Di Cola mi presta il suo sguardo, mi accompagna e mi mostra porte, finestre e oggetti apparentemente abbandonati. Piano piano mi fa assaporare l’aria di questo luogo, le sue nebbie e l’odore acerbo della terra arata. Tutto mi resta sospeso e misterioso, ma senza dubbio ben impresso nella memoria.» (Gianni Pezzani)

Leggi tutto

  • 1
  • 2
   
© 2017 Cesare Di Cola. 
All rights reserved.

Logo di Vittorio Giardino

Privacy Policy