© 2017 Cesare Di Cola.
All rights reserved.

Logo di Vittorio Giardino

Privacy Policy

Recensione di Mirna Rivalta - Dimore del Paesaggio

set 14

Il luogo come spazio del tempo. Le vie, le cose, il vuoto dei luoghi, arrivano al nostro sguardo come depositari di storie, scrigni che racchiudono tesori nascosti, in una luce mai abbagliante. Per trovarli e rivelarli segretamente, bisogna soffermarsi, osservare, sentire, percepire gli odori. Questo è quello che Cesare di Cola fa con i suoi scatti.

Leggi tutto

Dimore del Paesaggio, volume fotografico (Castelnuovo di porto, Roma)

lug 13

Dimore del Paesaggio è un racconto per immagini e una ricognizione a volo d'uccello su luoghi di confine, dove si sovrappongono realtà urbana e mondo rurale.

Si parte dal centro storico di Castelnuovo di Porto per indagare territori dissonanti, pur gravitando in un'area piuttosto circoscritta: la civiltà contadina dell'Ager Capenas, il parco regionale di Veio, il terrain vague della campagna romana, le cave di Riano, il Centro di accoglienza per richiedenti asilo. La via Flaminia e la via Tiberina, il Tevere e la linea ferroviaria Roma-Viterbo, sono elementi significativi di continuità con la capitale.

Leggi tutto

Dove acquistare "Dimore del Paesaggio"

lug 29

È possibile acquistare Dimore del Paesaggio presso:

⇔ la Libreria Tra le Righe, nel cuore del Quartiere Trieste (via Gorizia, 29 - Roma). www.libreriatralerighe.it
⇔ la storica edicola di piazza Vittorio Veneto a Castelnuovo di Porto. 
Per maggiori approfondimenti cfr. pagina web / Per informazioni sull'acquisto del volume scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto

Logo di Vittorio Giardino | Archivio Di Cola

lug 27

«... salvare le orme prima che siano cancellate.»

Il logo dell'Archivio Di Cola è stato ideato e disegnato dal Maestro del fumetto d'autore (Jonas Fink, Max Fridman, Little Ego, Max Pezzo), Vittorio Giardino, nel febbraio del 2004. «I suoi fumetti si leggono due volte: la prima velocemente, quasi rapiti, per vedere come va a finire; la seconda con una lentezza goduriosa per assaporare fino in fondo, come si fa con un buon vino, tutti i particolari, le sfumature letterarie, il gioco dei colori, che esaltano il sapore dei libri di Giardino.» (Vincenzo Mollica)

Leggi tutto

  • 1
  • 2
   
© 2017 Cesare Di Cola. 
All rights reserved.

Logo di Vittorio Giardino

Privacy Policy